Forum Hiv
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

La quantita' di virus predice il rischio di trasmissione etero

Andare in basso

La quantita' di virus predice il rischio di trasmissione etero Empty La quantita' di virus predice il rischio di trasmissione etero

Messaggio Da Rafael Gio 7 Apr - 17:23

La quantita' di Virus HIV nelle secrezioni genitali predice il rischio di trasmissione eterosessuale.

Piu' alte concentrazioni di virus HIV nelle secrezioni genitali sono legate ad un piu' grande rischio di trasmissione virale tra coppie di sesso opposto. L'effetto e' indipendente dal livello di virus nel sangue.

Queste scoperte sono riportate sul numero del 7 aprile di Science Translational Medicine, una pubblicazione dell'American Association for the Advancement of Science.

Questo e' il primo studio che valuta direttamente la relazione tra le concentrazioni genitali di virus HIV-1 ed il rischio di trasmissione eterosessuale. I ricercatori hanno dimostrato che alti livelli di HIV nei campioni di muco delle cervice uterina (l'apertura all'utero) o nello sperma di un uomo, predicono un alto rischio di trasmissione al partner di sesso opposto.

"I risultati convalidano piu' di 20 anni di ricerca e dozzine di studi che hanno misurato i livelli genitali di HIV come potenziali misure dell'infettivita' dell'HIV" ha detto il principale autore Dr. Jared Baaten, professore assistente di salute globale e di medicina, Divisione di allergia e Malattie Infettive, all'Universita' di Washington a Seattle.

Lo studio offre una maggior visione della biologia dell'infezione HIV, ha detto Baeten.

Compresa relazione tra la riproduzione del virus nel tratto genitale ed il rischio di trasmissione ad altri, i ricercatori hanno spiegato, e' centrale comprendere i meccanismi biologici che sottolineano la diffusione del virus da una persona all'altra durante l'attivita' sessuale.

I ricercatori hanno usato un metodo standard per misurare i livelli di HIV-1 nei campioni.

Il rapporto di questa settimana punta anche a nuove strategie per rendere una persona HIV-1 positiva meno infettiva per i suoi partners sessuali. I risultati, ha aggiunto Baeten, indicano che i livelli di HIV-1 nelle secrezioni genitali potrebbero essere usati come marker dell'infettivita' di una persona per studi di ricerca tesi a sviluppare nuove tecnologie di prevenzione dell'HIV.

"I futuri studi saranno in grado di misurare i livelli di HIV-1 genitale con la convinzione che tali livelli indichino il rischio di trasmissione" ha notato.

"Nello sperimentare nuovi modi per prevenire la diffusione dell'AIDS"ha detto Baeten,"potremmo misurare quanto stia lavorando bene l'intervento per ridurre i livelli di HIV nelle secrezioni genitali"

Ha spiegato che la futura ricerca per ridurre l'infettivita' di una persona sieropositiva attraverso il trattamento HIV, il trattamentio dei pazienti con altre malattie sessualmente trasmesse ed altre infezioni del tratto genitale microbicidi inseriti in vagina potrebbero essere in grado di usare i livelli di Hiv genitale come marker per misurare l'efficacia nel bloccare la trasmissione del virus ad un'altra persona.

Interventi che riducono grandemente i livelli di HIV genitale, per esempio, possono ridurre piu' probabilmente la possibilita' di trasmissione, di quelli che solo minimamente riducono le concentrazioni.

I livelli genitali di HIV possono potenzialmente essere il marker piu' rilevante di esposizione all'HIV durante l'attivita' sessuale, hanno notato i ricercatori in questo rapporto,e possono predire l'infettivita' come, o meglio dei livelli del solo virus nel sangue.

Baeten studia i fattori di rischio per l'infezione da HIV come parte della sua ricerca sul controllo della diffusione della malattie sessualmente trasmesse tra la gente. Attualmente lui ed i suoi colleghi stanno studiando strategie per migliorare l'epidemia di HIV tra gli eterosessuali in Africa. Ha numerosi progetti di collaborazione in atto che indagano i fattori clinici, virali ed immunitari che influenzano la trasmissione dell'HIV tra i due sessi.

Per gli ultimi 15 anni, ha lavorato con ricercatori di Seattle e del Kenya in studi di lungo termine su come viene acquisito l'HIV ed i primi stadi di infezione nelle donne.

Lo studio, coinvolge una squadra internazionale che lavora in un totale di 14 localita' di 7 Paesi Africani: Botswana, Kenya, Rwanda, Sudafrica, Tanzania,Uganda e Zambia. La ricerca ha coinvolto 2521 coppie africane, facendo di questo, al momento, lo studio piu' grande sull'HIV genitale.
All'inizio dello studio, un membro di ciascuna coppia aveva un'infezione HIV ed il suo partner no.

I ricercatori hanno studiato i campioni di 1805 donne, incluso 46 che hanno trasmesso l'HIV ai loro partner durante lo studio e campioni di pserma di 716 uomini , incluso 32 che hanno probabilmente trasmesso il virus alle loro partner. Gli studi di genomica del virus hanno confermato che e' stato trasmesso tra i partners allo studio, e non da altre relazioni al di fuori.

Piu' alto era il livello dell'HIV nelle secrezioni genitali, e piu' era infettiva una persona. Il rischio e' salito esponenzialmente in una scala logaritmica.

I ricercatori hanno scoperto che per ogni log10 nella concentrazione genitale il virus era associato a 2,2 volte di aumento del rischio per una donna di trasmettere il virus ad un uomo, e di 1,75 volte l'aumento del rischio per un uomo di trasmettere il virus ad una donna.

Sette donne per uomo e 4 uomini per donna le trasmissioni di HIV-1 sono avvenute da individui senza livelli rilevabili di HIV genitale.
Tutti avevano livelli rilevabili di virus nel sangue. I ricercatori hanno notato che un controllo singolo delle secrezioni genitali puo' aver perso una diffusione intermittente del virus dal tratto riproduttivo.

La ricerca e' stata finanziata da Bill e Melinda Gates Foundation, the National Institutes of Health, e the University of Washington Center for AIDS Research.

Rafael
Rafael

Messaggi : 814
Data d'iscrizione : 21.12.10

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.