Forum Hiv
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Comincia la decade dei vaccini a DNA contro l'aids

Andare in basso

Comincia la decade dei vaccini a DNA contro l'aids Empty Comincia la decade dei vaccini a DNA contro l'aids

Messaggio Da Gex Gio 5 Mag - 8:45

Un interessante articolo apparso su Current Opinion in Immunology, apre la strada al futuro dei vaccini contro l'aids.
Dopo una serie di insuccessi utilizzando antigeni virali, la svolta potrebbe arrivare dai nuovi vaccini a DNA che si stanno sperimentando contro il virus Hiv.
Nelll' articolo pubblicato dal titolo "elettroporazione La consegna dei vaccini a DNA:. prospettive di successo " scritto in collaborazione con il Dott. Niranjan Sardesai e con il Dr. David Weiner della Inovio farmaceutici, gli autori, ciascuno con più di un decennio di esperienza nello sviluppo dei vaccini del DNA, analizzano le caratteristiche uniche dei vaccini a DNA che potrebbero portare ad importanti progressi in campo medico e commerciale.
"La capacità di combinare facilmente plasmidi multipli o prodotti genici diversi in una sola formulazione, senza apparente perdita di potenza, permette infatti, la possibilità di formulare vaccini multi-componente con target di antigeni multipli o anche agenti patogeni contemporaneamente ... ..
Questi vaccini possono essere progettati per aumentare le risposte immunitarie e, potenzialmente, aumentare la copertura agli agenti patogeni ... gli approcci sono moltepli come ad esempio l'utilizzo di immunogeni con basi sintetiche o basi a mosaico, ed entrambi gli approcci sono disponibili in una piattaforma a base DNA -
Tutto questo sta portando ad ampliare il concetto di vaccino e a progettare vaccini 'universali' in cui sara possibile contemporaneamente attaccare piu' target di ceppi divergenti di agenti patogeni ».

I vaccini a DNA, che utilizzano un frammento di DNA progettato per produrre una proteina antigenica per una particolare malattia, avranno le seguente importanti caratteristiche:
sviluppo in tempi rapidi
semplicita di produzione con costi di produzione bassi
nessuna possibilita' di ammalarsi e di diffondere la malattia, in quanto non si userebbero virus attenuati
risposte immunitarie potenti, in quanto si stimola non solo la produzione di anticorpi, come fanno i vaccini di oggi, ma anche la risposta delle cellule T, incaricate di uccidere le cellule cancerose o cellule infettate da malattie croniche infettive (HIV o epatite C)
capacità di un uso preventivo e terapeutico di questi vaccini.


Il Dr. Joseph J. Kim, presidente della Inovio Farmaceutici (azienda che sta sperimentando questo nuovo tipo di vaccini) ha dichiarato: "Questo articolo sui vaccini a DNA afferma la realizzazione e la potenzialità di questo settore e noi della Inovio siamo orgogliosi di essere attualmente leader nel promuovere vaccini a DNA cercando di migliorare la tecnica usando l' elettroporazione, per i vaccini per l'HIV, l'influenza e il cancro in tutti gli studi clinici. Ci auguriamo al nostro ruolo di leadership nel prossimo "decennio di vaccini a DNA".


Gex
Gex
Admin

Messaggi : 2565
Data d'iscrizione : 20.12.10

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.