Forum Hiv
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Il punto sui CD8: le altre"cellule T" dell'infezione HIV

2 partecipanti

Andare in basso

Il punto sui CD8: le altre"cellule T" dell'infezione HIV Empty Il punto sui CD8: le altre"cellule T" dell'infezione HIV

Messaggio Da Rafael Sab 19 Mar - 1:02

Due tipi di cellule sono criticamente importanti nell'infezione HIV. La maggior parte delle discussioni fa riferimento alla cellule immunitarie del gruppo conosciuto come CD4+ , che e' il tipo di cellule che viene contato durante la maggior parte delle visite dei pazienti per misurare quando cominciare la terapia antiretrovirale ed il successo di tale trattamento nel tempo. L'altro gruppo, conosciuto come cellule T "killer" CD8+ ,e' pure importante per la loro capacita' di controllare le infezioni virali. Ma gia' dalle prime fasi dell'infezione HIV la performance delle cellule T CD8+, incluso la loro capacita' di respingere l'HIV e altre infezioni virali, e' subottiimale. E negli ultimi stadi dell'infezione, il numero dei CD8+ declina. Tuttavia, le ragioni di questi declini nel numero delle cellule e la loro performance non sono ben comprese.

In una pubblicazione sul giornale Blood, David Favre, Drs Joseph McCune, Steven Deeks e altri hanno cominciato ad esplorare i meccanismi che possono speigare questo declino nel numero e funzione delle cellule T CD8+. La loro identificazione di un difetto in un tipo speciale di cellule T CD8+, conosciuto come "naive CD8-low" indicherebbe il modo "per future manovre per sostenere le risposte immunitarie in pazienti sieropositivi"

I ricercatori hanno innanzittutto notato che l'attivazione immunitaria cronica e' vista routinariamente nell'infezione HIV, in cui le cellule T, specialmente le cellule T CD8+, sono inappropriatamente "on" o attive nei termini degli ormoni immunitari che secernono. Clinicamente, l'attivazione immunitaria cronica contribuisce agli effetti di invecchiamento prematuri quali malattie cardiache, osteoporosi, e diabete, ognuna delle quali complica il trattamento dell'HIV. Nei topi che sono stati geneticamente costruiti per essere suscettibili all'HIV, precedenti studi hanno dimostrato una catena di eventi in cui l'infezione HIV del timo, il luogo di nascita di tutte le cellule T, da' luogo alla produzione dell'ormone immunitario interferon-alfa, che porta ad ad un aumento di MHC-I (un marker delle cellule infette) e cellule naive CD8-low.
Invece di rispondere attivamente all'infezione, come fanno tipicamente loe cellule CD8+, queste cellule rispondono scarsamente alla presenza dell'HIV.

Seguendo queste indicazioni, il Dr. Favre e associati riportano che negli umani sieropositivi, la progressione dell'HIV e l'attivazione immunitaria associata sono strettamente collegate alla presenza di cellule naive CD8-low type. Quando l'infezione HIV progredisce verso l'AIDS, MHC-I aumenta come pure la cellule T CD8-low (in modo simile a quello descritto nei topi). A causa delle similitudini tra questi risultati e quelli osservati nei topi, i ricercatori concludono che l'interferone alfa puo' giocare un ruolo centrale nell'"azzoppare la risposta immunitaria dell'ospite contro l'HIV". Si spera che la manipolazione delle vie dell'interferone alfa possano migliorare la funzione immunitaria e lo status infiammatorio nella malattia HIV e forse le relative infezioni virali collegate alla funzione alterata dei CD8, come l'epatite C.
Rafael
Rafael

Messaggi : 814
Data d'iscrizione : 21.12.10

Torna in alto Andare in basso

Il punto sui CD8: le altre"cellule T" dell'infezione HIV Empty Re: Il punto sui CD8: le altre"cellule T" dell'infezione HIV

Messaggio Da frankye Sab 19 Mar - 10:28

Ma se sti cd8 sono importanti perche il mio infettivologo parla solo dei cd4?
Sono la stessa cosa?
frankye
frankye

Messaggi : 203
Data d'iscrizione : 19.02.11

Torna in alto Andare in basso

Il punto sui CD8: le altre"cellule T" dell'infezione HIV Empty Re: Il punto sui CD8: le altre"cellule T" dell'infezione HIV

Messaggio Da Rafael Sab 19 Mar - 12:38

Perche' i CD4 sono il parametro usato per vedere il progredire dell'infezione o l'efficacia della terapia ART. I CD4 ed i CD8 sono entrambe cellule del sistema immunitario ma di specificita' differenti.
Rafael
Rafael

Messaggi : 814
Data d'iscrizione : 21.12.10

Torna in alto Andare in basso

Il punto sui CD8: le altre"cellule T" dell'infezione HIV Empty Re: Il punto sui CD8: le altre"cellule T" dell'infezione HIV

Messaggio Da frankye Sab 19 Mar - 14:08

Rafael ha scritto:Perche' i CD4 sono il parametro usato per vedere il progredire dell'infezione o l'efficacia della terapia ART. I CD4 ed i CD8 sono entrambe cellule del sistema immunitario ma di specificita' differenti.

Grazie Rafael, sei veramente prezioso.
Very Happy
frankye
frankye

Messaggi : 203
Data d'iscrizione : 19.02.11

Torna in alto Andare in basso

Il punto sui CD8: le altre"cellule T" dell'infezione HIV Empty Re: Il punto sui CD8: le altre"cellule T" dell'infezione HIV

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.