Forum Hiv
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Crisi greca e tagli possono carburante 'tragedia' della salute

Andare in basso

Crisi greca e tagli possono carburante 'tragedia' della salute  Empty Crisi greca e tagli possono carburante 'tragedia' della salute

Messaggio Da Gex Mar 18 Ott - 6:06

La Crisi del debito della Grecia e tagli successivi hanno sconvolto la salute pubblica con un picco di malattie, suicidi e depressione, dicono gli esperti.
"Nel complesso, il ritratto della salute in Grecia è preoccupante", ha detto David Stuckler dalla Gran Bretagna l'Università di Cambridge che ha pilotato una lettera pubblicata su The Lancet ha recentemente intitolato "Gli effetti della crisi finanziaria: presagi di una tragedia greca".

"E ci ricorda che, in uno sforzo per finanziare i debiti, la gente comune sta pagando il prezzo più alto: perdere l'accesso alle cure e servizi di prevenzione, di fronte a maggiori rischi di HIV e malattie sessualmente trasmissibili, e nel peggiore dei casi perdere la vita."

Un osteopata di Atene, parlando ad AFP, ha detto che i pazienti vengono da lui solo in condizioni disastrose con "sia spalle congelate o in grado di non camminare", mentre in precedenza circa la metà il numero è venuto "per i trattamenti benessere".

"Trovo i miei pazienti molto più sotto pressione e ha sottolineato, i loro redditi sono in calo", l'osteopata ha detto, aggiungendo che le loro relazioni sul lavoro e nel quartiere erano problematiche , portando a vari disturbi muscolari e ossei.

"Spesso non capiscono perché sono in questo stato e mi dicono che non hanno fatto alcuna movimenti improvvisi o raccolti pesi pesanti", ha detto.

Il documento su Lancet ha sottolineato che il numero di suicidi è aumentato del 40 per cento nel primo trimestre di quest'anno rispetto al primo semestre del 2010 e che molti sono stati indotto dalla incapacità di rimborsare i prestiti.

Tuttavia il tasso di suicidi è molto più basso nel nord Europa. Nel 2009, era pari a tre per 100.000 persone e circa un terzo inferiore rispetto alla media europea, secondo Eurostat.

"La violenza è anche risorta a un ritmo impressionante, e i tassi di omicidio e il furto sono quasi raddoppiato tra il 2007 e il 2009," ha detto The Lancet . Un servizio di assistenza depressione che operano su base giornaliera da maggio 2008, ha anche detto di aver visto un getto di chiamanti.

"In particolare, da gennaio a giugno 2010, il 14,3 per cento delle chiamate aveva a che fare con la crisi economica, mentre da gennaio a giugno 2011, il 28,7 per cento delle telefonate sono state per affrontare questo problema", ha detto Eleni Louki dalla Depressione Helpline.

Louki detto che il 64,4 per cento delle chiamate erano donne e il 61,6 per cento erano di Atene e le zone circostanti.

Il ministero della Salute intanto ha detto un uomo greco in quattro e una donna su tre ha sofferto di depressione - di gran lunga superiore alla media mondiale di uno su otto e uno su cinque, rispettivamente.

La Grecia ha un debito sovrano di oltre 350 miliardi di euro (480.000 milioni dollari) e volti pagamento degli interessi di 17,9 miliardi di euro nel 2012, fino dal 16,3 miliardi di euro nel 2011.

Atene ha aspettato due mesi per una fetta di bankrupcy risparmio fondi, parte di un 110-miliardi di euro ($ 150 miliardi) di prestito da parte dell'Unione europea e il Fondo Monetario Internazionale contratte l'anno scorso.

Accusato dai suoi coetanei di trascinare i piedi sulla dura riforme economiche promesse in cambio del denaro, il governo è andato in tagli alla spesa overdrive il mese scorso, spingendo attraverso la legislazione nuova austerità che ha causato le proteste di larghezza.

Tagli di bilancio in settori vitali come la salute potrebbe portare a un picco di infezioni da HIV ", dopo la perdita di un terzo del paese di strada-programmi di lavoro" tra il 2009 e il 2010, The Lancet ha avvertito.



[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Gex
Gex
Admin

Messaggi : 2565
Data d'iscrizione : 20.12.10

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.