Forum Hiv
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Gli anticorpi riconoscono l’HIV attraverso gli zuccheri

Andare in basso

Gli anticorpi riconoscono l’HIV attraverso gli zuccheri Empty Gli anticorpi riconoscono l’HIV attraverso gli zuccheri

Messaggio Da Gex Gio 24 Nov - 21:57

Il virus dell’HIV è rivestito di zuccheri che di solito nascondono il virus al sistema immunitario. La ricerca appena pubblicata rivela come un anticorpo neutralizzante l’HIV utilizza ampiamente in realtà parte del mantello zuccherino dell’HIV per legarsi al virus stesso. Il sito di legame degli anticorpi, chiamato regione V1/V2, rappresenta un bersaglio adatto per il vaccino contro l’HIV, secondo gli scienziati che hanno condotto lo studio. Inoltre, la loro ricerca rivela la struttura dettagliata della regione V1/V2, l’ultima parte della superficie del virus da visualizzare a livello atomico.

Lo studio è stato condotto da Peter D. Kwong, capo della sezione di biologia strutturale del Centro di ricerca sui vaccini presso l’Istituto Nazionale di allergie e malattie infettive (NIAID), parte del National Institutes of Health.

Alcune persone che sono state infettate con l’HIV per diversi anni iniziano a produrre anticorpi in grado di neutralizzare una vasta gamma di ceppi virali. Questi anticorpi ampiamente neutralizzanti si legano ad uno dei quattro siti sul virus. Un sito ha dello zucchero che si trova sulla base di proteine che sporgono dalla superficie del virus HIV.

Il nuovo studio dimostra come un anticorpo neutralizzante ampiamente l’HIV chiamato PG9 disarma il virus attacandolo a partire da questa zona.

Allo stesso modo, un altro studio pubblicato dal IAVI Neutralizing Antibody Center at The Scripps Research Institute ha mostrato come un altro anticorpo ampiamente neutralizzante l’HIV si lega al virus attraverso due zuccheri e una serie di residui di aminoacidi. Presi insieme, questi due studi indicano che in alcuni casi, la combinazione di zuccheri e aminoacidi virale possono formare il sito di legame per gli anticorpi neutralizzanti l’HIV.

Il nuovo studio può anche aiutare gli scienziati che stanno esaminando i dati dalla sperimentazione clinica del primo vaccino HIV per dimostrare l’efficacia nelle persone. Recenti analisi di campioni di sangue da quello studio hanno mostrato che i partecipanti allo studio che erano stati vaccinati e che poi hanno sviluppato gli anticorpi nella regione V1/V2 avevano meno probabilità di essere infettati. Anche se il ruolo di questi anticorpi nella protezione contro l’HIV non è nota, questo risultato sottolinea come la comprensione di come gli anticorpi si leghino alla zona V1/V2 potrebbe aiutare la progettazione di un vaccino più efficace contro l’HIV.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Gex
Gex
Admin

Messaggi : 2565
Data d'iscrizione : 20.12.10

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.