Forum Hiv
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Nuova scoperta il colesterolo inattiva l'Hiv

2 partecipanti

Andare in basso

Nuova scoperta il colesterolo inattiva l'Hiv Empty Nuova scoperta il colesterolo inattiva l'Hiv

Messaggio Da Gex Lun 19 Set - 22:32

Un interessante articolo pubblicato su Blood.

Scienziati hanno trovato un modo per prevenire che l'HIV danneggi il sistema immunitario e questa loro scoperta può offrire un nuovo approccio allo sviluppo di un vaccino contro l'AIDS.

Ricercatori degli Stati Uniti ed Europei lavorano in contatto fra loro sul virus dell'immunodeficienza umana (HIV) hanno scoperto che il virus non è in grado di danneggiare il sistema immunitario se viene rimosso dalla membrana del virus il colesterolo.

"E 'come un esercito che ha perso le sue armi, ma ha ancora le bandiere, così un altro esercito può riconoscere e attaccare", ha detto Adriano Boasso dell'Imperial College di Londra, che ha condotto lo studio.

Il team ha ora intenzione di studiare come utilizzare questo modo per inattivare il virus ed eventualmente sviluppare un vaccino.

Di solito quando una persona si infetta con l'HIV, la risposta immunitaria innata del corpo mette in su una difesa immediata. Ma alcuni ricercatori ritengono che l'HIV provoca il sistema immunitario innato a reagire in modo eccessivo. Questo indebolisce il sistema immunitario di difesa, noto come risposta immunitaria adattativa.

Per questo studio - pubblicato sul Lunedi nella rivista Blood - la squadra di Boasso ha rimosso il colesterolo dalla membrana intorno al virus e ha scoperto che questo ha smesso che l' HIV innescasse la risposta immunitaria innata.
Questo a sua volta, ha portato ad una forte risposta adattativa, orchestrato da un tipo di cellule immunitarie chiamate cellule T.

L'AIDS uccide ancor oggi circa 1,8 milioni di persone all'anno in tutto il mondo. Si stima che circa 2,6 milioni di persone prese da HIV nel 2009, e 33,3 milioni di persone convivono con il virus.
I maggiori produttori di farmaci per l'HIV sono Gilead Bristol Myers Squibb, Merck, Pfizer e GlaxoSmithKline.

Scienziati provenienti da aziende, associazioni no-profit e governi di tutto il mondo hanno cercato per molti anni a fare un vaccino contro l'HIV, ma finora hanno avuto un successo limitato.

Uno studio del 2009 in Thailandia che coinvolgono 16.000 volontari hanno mostrato per la prima volta che un vaccino potrebbe prevenire l'infezione da HIV in un piccolo numero di persone, ma dal momento che l'efficacia era solo circa il 30 per cento dei ricercatori sono stati costretti a tornare al tavolo da disegno.

Un team americano lavorando su un vaccino sperimentale HIV ha detto in maggio che ha aiutato le scimmie con una forma di controllo del virus dell'AIDS l'infezione per più di un anno, suggerendo che potrebbe portare ad un vaccino.

L'HIV si diffonde in molti modi - con il sesso, sugli aghi condiviso da tossicodipendenti, nel latte materno e nel sangue - quindi non c'è un unico modo semplice per prevenire l'infezione. Il virus muta rapidamente e può anche nascondersi dal sistema immunitario, e attacca le cellule molto inviati a battaglia.

"L'HIV è molto subdolo", Boasso ha detto in un comunicato. "Elude le difese dell'ospite innescando reazioni esagerate che danneggiano il sistema immunitario E' come se l'auto giri in prima marcia per troppo tempo -. Alla fine il motore si rompe.

Ha detto inoltre che questo può essere motivo per cui lo sviluppo di un vaccino si è dimostrato così difficile. "La maggior parte dei vaccini adescano la risposta adattativa a riconoscere l'invasore, ma è difficile perché questo funzioni se il virus fa scattare altri meccanismi che indeboliscono la risposta adattativa".

L' HIV prende la sua membrana della cellula che infetta, hanno spiegato i ricercatori nel loro studio. Questa membrana contiene colesterolo, che aiuta a mantenere fluido e permette di interagire con particolari tipi di cellule.

Normalmente, un sottogruppo di cellule immunitarie chiamate cellule dendritiche plasmacitoidi (PDC) riconoscono l'HIV rapidamente e reagiscono attraverso la produzione di molecole di segnalazione chiamate interferoni. Questi segnali attivano vari processi che sono inizialmente utili, ma che danneggiano il sistema immunitario se accesi per troppo tempo.

Lavorando con gli scienziati della Johns Hopkins University, l'Università di Milano e Università di Innsbruck, la squadra di Boasso ha scoperto che se il colesterolo viene rimosso dall'involucro dell'HIV, non può più attivare la PDC. Di conseguenza, le cellule T, che orchestrano la risposta adattativa, non sono in grado di combattere il virus in modo più efficace.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Gex
Gex
Admin

Messaggi : 2565
Data d'iscrizione : 20.12.10

Torna in alto Andare in basso

Nuova scoperta il colesterolo inattiva l'Hiv Empty Re: Nuova scoperta il colesterolo inattiva l'Hiv

Messaggio Da juzz Lun 19 Set - 23:53

certo che leggendo tutte queste notizie ....a noi profani sembra impossibile che non si riesca a fare un bel calderone in cui ficcare tutti gli ingredienti della minestra per riuscire finalmente a trovare qualcosa di risolutivo....

insomma ce n'è davvero per tutti i gusti...sarebbe carino fare una hit parade delle venti scoperte più promettenti anche solo degli ultimi tre anni per vederne di tutti i colori....

in merito ai tempi ( che da ogni parte si dice sempre che sono lunghi) mi viene da fare una considerazione maliziosa:

è meglio che si spiccino...perchè se tardano di qualche anno un farmaco anche utile rischia di diventare meno utile di un altro che ha bruciato le tappe magari in Cina o in India!

questa è solo ovviamente una sensazione, non voglio creare false aspettative...ma mi sembra che di materiale su cui lavorare ce ne sia parecchio...ora addirittura tramite un video game ti fanno lavorare alla cura dell'aids da casa come in un reality ( vedi la notizia che ho citato oggi sul videogioco)....insomma....se ogni settimana c'è almeno una notizia degna di rilievo in merito a passi in avanti ( già solo oggi ce ne sono tre!) non c'è da essere timidamente..ottimisti?

juzz
juzz

Messaggi : 255
Data d'iscrizione : 20.07.11

Torna in alto Andare in basso

Nuova scoperta il colesterolo inattiva l'Hiv Empty Re: Nuova scoperta il colesterolo inattiva l'Hiv

Messaggio Da Gex Mar 20 Set - 9:28

Hai ragione purtroppo in campo di hiv aids escono spesso notizie che sembrano portare ad una svolta .. Poi passano gli anni.. La realtà e che l hiv e una brutta bestia..
Gex
Gex
Admin

Messaggi : 2565
Data d'iscrizione : 20.12.10

Torna in alto Andare in basso

Nuova scoperta il colesterolo inattiva l'Hiv Empty Re: Nuova scoperta il colesterolo inattiva l'Hiv

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.