Forum Hiv
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

HIV nelle lacrime nonostante la ART?

Andare in basso

HIV nelle lacrime nonostante la ART? Empty HIV nelle lacrime nonostante la ART?

Messaggio Da Rafael Mar 30 Ago - 18:00

In una lettera pubblicata su AIDS, un equipe di Pechino dimostra che l'HIV-1 RNA resta rilevabile nelle lacrime della maggior parte dei pazienti nonostante un'efficace ART. L'osservazione fa sorgere la possibilita' che le ghiandole lacrimali e/o altri tessuti associati alle lacrime siano un nuovo reservoir per l'HIV.

Lo studio incrociato ha coinvolto 21 soggetti sieropositivi (16 con riuscita soppressione virale plasmatica da almeno 3 mesi , 2 soggetti appena entrati in ARV e 3 con fallimento virale) e 5 controlli. Questi pazienti non avevano sintomi clinici oftalmici e un'esame specifico a questo livello e' stato n ormale in ogni caso.
Sono stati effettuati PCR sia qualitativi che quantitativi. L'HIV-1 RNA e' stato misurato nei campioni di sangue attraverso bDNA in tutti icasi e in 7 casi attraverso TaqMan. la carica virale HIV-1 nelle lacrime e' stato di 5.181+/- 7.283 copie/ml nei 16 soggetti con carica virale non rilevabile nelplasma (per 27,2 +/- 14,3 mesi) e 4.477 +/- 5.276 copie/mlk nei 5 pazienti con viremia rilevabile (differenza non significativa). Non e' stato trovato un rilievo positivo nei controlli.

Abbiamo posto alcune domande al professor Taisheng Li, principale investigatore di questo studio:

Alain Lafeuillade: Come e' giunto a studiare questo fluido corporeo?
Taisheng Li : Volevamo raccogliere lacrime per separare il materiale HIV e la sequenza env, gag o pol di geni. Lo scopo era comparare le differenze nelle sequenze dei genomi HIV fra lacrime, plasma e sangue periferico.

AL: Come avete raccolto queste lacrime e qual'e' stata la quantita' approssimativa di liquido ottenuto?
TL : Dopo il consenso informato, infermiere specialiste cliniche e psicologic hanno influenzato9 l'umore dei pazienti per indurli a piangere. I tecnici hanno raccolto queste lacrime subito con RNase.free tip e tubo.E' stato raccolto circa 0,5-1,5 ml di lacrime per ogni paziente, e' stato conservato in un frigorifero a -80 gradi centigradi per il campione di carica virale.

AL: Quali sono i principali farmaci che stavano assumendo questi pazienti?
TL: Per un totale di 19 pazienti in HAART i farmaci erano i seguenti:
3 TC/AZT/NVP 7
3 TC/AZT/EFV 3
3 TC/D4T/EFV 2
3 TC/D4T/NVP 2
3 TC/DDI/NVP 1
AZT/DDI/NVP 1
D4T/DDI/NVP 1
3 TC/AZT/LPVr 1
3 TC/DDI/LPVr 1

Siete arrivati alla conclusione che dovrebbero essere prese precauzioni quano si fanno esami oculistici. Come potete sostenere che questo HIV RNA sia infettivo?
TL : Non abbiamo potuto verificare che l'HIV RNA nelle lacrime sia infettivo p che particelle di HIV viventi siano presenti in questo tipo di studio. Tuttavia, un kit commerciale per la carica virale e campioni qualitativi di PCR hanno confermato l'esistenza di HIV RNA e frammenti di RNA nelle lacrime, anche in presenza di soppressione efficace di carica virale nei pazienti. Di conseguenza, suggeriamo la necessita' di prendere precauzioni quando si opera sugli occhi.

AL : Come spiega i suoi risultati e cosa avete intenzione di fare in seguito?
TL : Pensiamo che siano scoperte molto interessanti. I risultati forniscono la possibilita' che le ghiandole lacrimali e/o altri tessuti associati alle lacrime siano un nuovo reservoir per l'HIV. Percio' la nostra equipe di ricerca sta cercando di duplicare il virus e isolare la completa sequenza genomica virale attraverso coltura virale nel sangue periferico o nella linea cellulare




Rafael
Rafael

Messaggi : 814
Data d'iscrizione : 21.12.10

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.