Forum Hiv
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Infezioni da Clamidie

Andare in basso

Infezioni da Clamidie Empty Infezioni da Clamidie

Messaggio Da Rafael Ven 17 Giu - 20:28


Le clamidie sono microrganismi di piccole dimensioni (250-500 nm) a stretto parassitismo intracellulare cioè dipendono dalla cellula ospite per le loro esigenze in composti ad alta energia.
Vengono riconosciute due specie : Chlamydia trachomatis e Chlamydia psittaci, distinte in numerosi sierotipi.
La Chlamidia trachomatis è l’agente eziologico del tracoma, della congiuntivite con inclusi, di alcune polmoniti neonatali e di forme morbose a trasmissione sessuale (uretriti non gonococciche, linfogranuloma venereo); la C. psittaci provoca l’ornitosi-psittacosi.
L’ornito-psittacosi è un’infezione acuta che può decorrere in modo asintomatico o presentare un quadro grave con localizzazione polmonare e compromissione sistemica. L’uomo si contagia abitualmente per via aerea, inalando i microrganismi eliminati nell’ambiente da varie specie di uccelli (pappagalli, canarini, merli).
Le uretriti non gonococciche sono infezioni a trasmissione venerea molto frequenti. Spesso sono forme asintomatiche. Nei casi manifesti compaiono pollachiuria cioè necessità di urinare frequentemente e stranguria cioè dolore all’urinare, accompagnate da secrezione uretrale. Nelle donne si può sviluppare una cervicite.
Il tracoma è una cheratocongiuntivite ad evoluzione cronica. L’infezione è endemica nella maggioranza dei Paesi in via di sviluppo, e costituisce la principale causa mondiale di cecità.
La trasmissione avviene per contagio interumano diretto oppure tramite oggetti o biancheria contaminati da lacrime o secrezioni oculari; non è escluso che anche le mosche e forse le pulci possano fungere da vettori. La contagiosità del tracoma è alquanto scarsa.
Il linfogranuloma venereo, o malattia di Nicolas Favre è un’infezione dovuta a particolari sierotipi di Chlamidia caratterizzata clinicamente da una linfoadenite inguinale acuta con o senza ulcerazioni genitali talvolta complicata da gravi lesioni uretrali e rettali. I microrganismi penetrano attraverso piccole soluzioni di continuo delle mucose genitali o anorettali; vengono poi fagocitati da elementi cellulari e drenati nei linfonodi satelliti dove poi si liberano.
La lesione primaria si sviluppa 1-6 settimane dopo il contagio e rimane spesso inavvertita; è costituita da una o più vescicole o erosioni non dolorose localizzate sui genitali esterni oppure sulla mucosa anale.
Rafael
Rafael

Messaggi : 814
Data d'iscrizione : 21.12.10

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.