Forum Hiv
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Sale la percentuale di accidenti vascolari nei sieropositivi

Andare in basso

Sale la percentuale di accidenti vascolari nei sieropositivi Empty Sale la percentuale di accidenti vascolari nei sieropositivi

Messaggio Da Rafael Ven 21 Gen - 0:04

Mentre la pecentuale totale di accidenti vascolari (stroke) e' scesa negli ultimi anni, il numero e' salito drammaticamente per i pazienti infettati con HIV, indicando che possano soffrirne oltre tre volte che non i pazienti non infetti.

In una pubblicazione di Neurology Bruce Ovbiagele, MD professore di neuroscienze all'Universita' di California Scuola di Medicina di San Diego ha rivisto i dati di tutti gli ospedali riguardo i pazienti con una diagnosi primaria di stroke tra gli anni 1997 e 2006.

Ha scoperto che il numero di diagnosi di stroke nella popolazione generale e' sceso del 7% durante questo periodo (da 998.739 a 926.997) mentre la diagnosi di stroke fra i pazienti sieropositivi ha sfiorato il 67% ( a 1.425 da 888). La risalita riguardo gli stroke fra i sieropositivi era condotta da un aumento degli stroke ischemici, che sono causati da un alterato flusso sanguigno al cervello dovuto a coaguli. Gli stroke ischemici sono significativamente piu' comuni che gli stroke emorragici, che interessano la fuga di sangue dal sistema circolatorio nel cervello.

Gli strokes possono dare luogo rapidamente ad una permanente perdita di funzione cerebrale dovuta al gravemente ridotto o interrotto rifornimento di sangue al cervello.. Essi sono la terza principale causa di morte negli USA con piu' di 143.579 incidenti annuali, e la principale causa di serie disabilita' di lungo termine.

"Parlando in generale , gli strokes nei pazienti sieropositivi non sono comuni, cosicche' la risalita e' notabile" ha detto Ovbiagele. Egli ha notato che il periodo studiato coincide con l'emergenza e la diffusione dell'uso di HAART per i pazienti con HIV. HAART ha avuto un notevole successo nell'allungamento della vita dei sieropositivi, ma Ovbiagele ha detto che l'emergere di dati indica che questi farmaci possono essere associati con complicazioni metaboliche legate ad un piu' alto rischio di stroke.

La risalita della percentuale di stroke nei sieropositivi puo' essere semplicemente dovuta a che i pazienti vivono piu' a lungo. Il rischio di stroke e' altamente correlato con l'aumentare dell'eta'. Quasi tre quarti degli stroke avvengono dopo i 65 anni. Infatti, dopo i 55, il rischio raddoppia per ogni decade successiva.

Tuttavia, fra i pazienti sieropositivi, l'eta' media per uno stroke era di 50 anni ed e' stato precedentemente dimostrato che i farmaci usati nella HAART interessano i livelli di lipidi e glucosio, che sono i biomarkers metabolici asociati con il rischio di stroke ischemico.
Rafael
Rafael

Messaggi : 814
Data d'iscrizione : 21.12.10

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.