Forum Hiv
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Nucleare? No grazie!

5 partecipanti

Andare in basso

Nucleare? No grazie! Empty Nucleare? No grazie!

Messaggio Da Rafael Sab 19 Mar - 18:26

Vorrei ricordare ai fautori del nucleare che:

1. L'incidente alle centrali nucleari di Fukushima non e' avvenuto perche' erano obsolete, ma perche' si e' spenta la centrale di raffreddamento in seguito allo Tsunami.
2. Che il Giappone e' il Paese piu' tecnologico al mondo.
3. Che l'Italia, come il Giappone, e' un Paese ad alto rischio sismico (Belice, Friuli, Irpinia, Aquila lo stanno a dimostrare).
4: Che non e' vero che lo tsunami avvenuto in Giappone non potrebbe verificarsi in Italia. Nel dicembre del 1908 un maremoto (che adesso viene chiamato tsunami) distrusse la citta' di Messina facendo 100.000(CENTOMILA) morti.
5. Che l'italia, nonostante gli avvisi precedenti il terremoto, non riusci' ad evitare i morti all'Aquila.
6. Che l'Italia non riesce a risolvere il problema della spazzatura a Napoli, figuriamoci mantenere in sicurezza delle centrali nucleari!
7.Che oltre la sicurezza degli impianti, il principale problema e' cosa fare delle scorie nucleari (nessun Paese ancora ha risolto il problema)
8. Che se nessun paese o regione vuole sul suo territorio discariche di immondizia figuriamoci depositi di scorie nucleari!
9. Che una centrale nucleare per essere costruita richiede 10 anni.
10.Che dopo 30 anni e' obsoleta e dev'essere smantellata.
11.Che la Germania ricava energia al 30% da fonti rinnovabili( eolico, solare, geotermico).
12. Che l'Italia non e' produttrice di uranio e dovremmo comprarlo da Paesi come la Nigeria ad instabilita' politica equivalente se non superiore ai Paesi arabi.
13. Che l'arricchimento dell'uranio non verrebbe fatto in Italia.
14 . Che al tempo di Chernobil si era detto che le possibilita' di incidente nucleare (e non della portata dell'attuale) era di una in cento anni. Ce ne sono stati gia' 3 gravi (Chernobil, Three Miles Island e Fukushima) in 25 anni, piu' decine di incidenti piu' piccoli.
15. Che in caso di incidente nucleare grave in Italia, tutto il Paese verrebbe contaminato, vista l'estensione e la conformazione geografica.
16. Che, in Italia la politica nucleare viene spinta da uno che non sa neanche chi gli ha comprato la casa (Scajola) e da una ministra dell'ambiente (Prestigiacomo) che utilizza i fondi destinati a sistemare le zone dissestate, per fare il lungomare della sua isola (Lipari).

Se poter sprecare energia a nostro piacimento, senza controllo, per alimentare consumi inutili e superflui,mantenere luminarie giorno e notte,utilizzare aria condizionata in ambienti dispersivi, utilizzare auto con alto dispendio energetico etc etc significa accettare il nucleare con il rischio che tutto quello che c'e´di essenziale nella nostra vita vada perso, io preferisco tornare al trasporto a cavallo e alle navi a vela.
NUCLEARE? NO GRAZIE!

Raf
Rafael
Rafael

Messaggi : 814
Data d'iscrizione : 21.12.10

Torna in alto Andare in basso

Nucleare? No grazie! Empty Re: Nucleare? No grazie!

Messaggio Da frankye Dom 20 Mar - 10:11

Sono d'accodo con te. Il nucleare oggi e' anacronistico.
E l'Italia arriva sempre in ritardo di 40 anni rispetto agli altri paesi. In tutto!

frankye
frankye

Messaggi : 203
Data d'iscrizione : 19.02.11

Torna in alto Andare in basso

Nucleare? No grazie! Empty Re: Nucleare? No grazie!

Messaggio Da Ospite Dom 20 Mar - 14:05

Come se non bastasse, date un'occhiata al nuovo decreto sull'energia rinnovabile...scusate ma col telefono non posso fare copia e incolla, cmq in parole povere hanno praticamente bloccato i finanziamenti destinati a questo tipo di sviluppo!

Qui potrete farvi un'idea:

www.ilpost.it/2011/03/05/il-nuovo-decreto-sulle-rinnovabili/

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Nucleare? No grazie! Empty Re: Nucleare? No grazie!

Messaggio Da gloria Lun 21 Mar - 14:47

non sono mai stata contro il nucleare ma, come tutte le cose, credo che abbia fatto il suo tempo senza che in Italia potessimo trarne alcun vantaggio e sorbendoci, per giunta, tutti gli svantaggi connessi alla vicinanza di impianti nucleari di altri paesi i quali oltre ad esporre pure noi al rischio di emissioni radioattive, ci hanno venduto a caro prezzo l'energia prodotta.
Tuttavia ciò che è successo in troppi casi ormai e in Giappone ultimamente impone comunque un ripensamento...non soltanto sul tipo di energia da incentivare e produrre quanto sul nostro stesso stile di vita.
gloria
gloria

Messaggi : 1291
Data d'iscrizione : 21.12.10
Età : 57

Torna in alto Andare in basso

Nucleare? No grazie! Empty Re: Nucleare? No grazie!

Messaggio Da Gex Lun 21 Mar - 18:43

Bentornata Gloria..
Very Happy
Ma dove sei stata??
Gex
Gex
Admin

Messaggi : 2565
Data d'iscrizione : 20.12.10

Torna in alto Andare in basso

Nucleare? No grazie! Empty Re: Nucleare? No grazie!

Messaggio Da freddy65 Lun 21 Mar - 19:46

L'energia è un tema interessante, specialmente ora alla luce di quanto è successo in Giappone e di quanto vogliono fare in Italia.

Anch'io come Gloria, non sono contrario al nucleare e trovo che l'Italia, che ne è stata la precursora, abbia perso un treno importante, allora. Oggi, penso che riprendere quella via sia solo dispendioso e inutile. Non aggiungo "rischioso" solo perchè i rischi li abbiamo sempre avuti alle porte di casa nostra e le nubi radiottive non guardano i confini.

Credo però che una cosa debba essere presa in considerazione ed è quella che non esiste un energia a "rischio zero" eccezion fatta per quelle cosiddette alternative di sole e vento che però non bastano.
Estrarre petrolio è rischioso così come trasportarlo e i danni ambientali causati sono stati moltissimi ed enorme entità, senza contare il costo e l'inquinamento che produce. Costruire dighe altera il clima oltre che l'ambiente e il rischio di rottura esiste e proprio in Giappone ne abbiamo avuto l'ultimo esempio. Quindi un energia a rischio zero che possa sopperire le necessità sempre più alte dei paesi non c'è.

Eolico e solare oggi sono due ottime potenzialità per integrare il fabbisogno e possono crescere molto se ben strutturate e supportate da infranstrutture che ne rendano la resa massima e finanziamenti ed investimenti che ne incentivino l'utilizzo. La Germania come altri paesi hanno intrapreso questa strada già da tempo ed oggi iniziano ad avere buoni risultati. Noi, che avremmo certamente maggiori potenzialità quanto meno per il solare invece abbiamo fatto il solito spreco di risorse e il solito porcaio, con l'unico risultato d'aver riempito intere zone della Sicilia di pale per l'eolico, con un impatto sul territorio devastante, che non funzionano. Questo non vuol dire che non si debba perseguire questa strada, vista anche la "bolletta" che paghiamo alla Francia, però purtroppo non siamo la Germania.

In definitiva, sono d'accordo che dobbiamo puntare di più sull'energie alternativema allo stesso tempo è vero quanto dice Gloria che dobbiamo cominciare a rivedere i nostri stili di vita e di economia.

Freddy

freddy65
freddy65

Messaggi : 383
Data d'iscrizione : 21.12.10

Torna in alto Andare in basso

Nucleare? No grazie! Empty Re: Nucleare? No grazie!

Messaggio Da Rafael Lun 21 Mar - 20:56

Non sono molto d'accordo sul richiamo al nucleare dei Paesi vicini per sostenere che in fin dei conti se anche noi lo avessimo, non cambierebbe molto. Se uno guida ubriaco a 150 all'ora, e rischia di schiantarsi contro la mia auto, non e' una buona ragione perche' mi metta anch'io al volante dopo aver tracannato mezza bottiglia di Vodka... Anche perche' a lui puo' andar bene e a me no. Aumentando le possibilita', aumentano i rischi.
In realta' le energie alternative sarebbero sufficienti se venissero sviluppate e venisse favorita la ricerca per aumentare il rendimento.
Il nucleare avra' sempre, per lo meno alle conoscenze attuali , una percentuale di rischio e il rischio di una contaminazione significa le fine di tutto, altro che HIV! Significa morire lentamente di cancro, significa una morte orribile, contro cui non c'e´possibilita' di cura.
Ad Hiroshima, ancora oggi si continua a morire per effetto delle radiazioni. E la contaminazione del Plutonio (che si trova in una delle centrali del Giappone) dura 24.000 anni! Neanche la Terra durera' tanto!
Su una invece mi si trova d'accordo. Cambiare lo stile di vita e' la sola maniera per impedire l'autodistruzione. Il consumismo sfrenato, fine a se stesso ha ormai segnato il passo e non e' piu' sostenibile. Pensare il contrario e' pensare che siamo eterni e che le risorse della Terra dureranno per sempre.

Raf
Rafael
Rafael

Messaggi : 814
Data d'iscrizione : 21.12.10

Torna in alto Andare in basso

Nucleare? No grazie! Empty Re: Nucleare? No grazie!

Messaggio Da gloria Mar 22 Mar - 14:45

Gex ha scritto:Bentornata Gloria..
Very Happy
Ma dove sei stata??


ciao Gex Smile
sono sempre qui ma dopo il trasloco, durato 3 settimane, mi sono sistemata nella casa nuova ed ho deciso di non mettere più il telefono fisso, per cui per il momento sono ancora senza connessione internet. Ti devo dire che il cambiamento di "stile" di vita non mi dispiace nemmeno un po' e nel tempo libero mi posso dedicare anche a coltivare l'orticello!! jocolor
più avanti mi procurerò una chiavetta ma per ora mi accontento di collegarmi sporadicamente dall'ufficio...
ciaooo!!!!
cheers
gloria
gloria

Messaggi : 1291
Data d'iscrizione : 21.12.10
Età : 57

Torna in alto Andare in basso

Nucleare? No grazie! Empty Re: Nucleare? No grazie!

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.