Forum Hiv
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Breve periodo in ART ritarda la caduta dei CD4

Andare in basso

Breve periodo in ART ritarda la caduta dei CD4 Empty Breve periodo in ART ritarda la caduta dei CD4

Messaggio Da Rafael Mar 26 Lug - 16:04

Un breve priodo di 48 settimane di terapia antiretrovirale (ART) iniziato entro i 6 mesi dalla sieroconversione HIV ritarda significativamente il tempo in cui i livelli di CD4 scendono sotto le 350 cellule/mm3, come pure la necessita' di una ART di lungo termine, comparata alla terapia standard, che non prevede il trattamento fino a che il conteggio delle cellule CD4 scende sotto le 350 cellule/mm3, secondo le nuove scoperte del trial Short Pulse Anti Retroviral Therapy at Sieroconversion (SPARTAC).

Sarah J.Fidler, MBBS, MRCP, PhD, dell'imperial College London, Regno Unito, e colleghi hanno presentato le scoperte al la 6a Conferenza dell'International AIDS Society (IAS) su HIV Patogenesi, Trattamento e Prevenzione.

"SPARTAC e' il trial controllato e randomizzato mai effettuato nell'infezione primaria HIV,che ha arruolato uomini e donne sia in Paesi sviluppati che in via di sviluppo".

Secondo Dr Fidler la distruzione immunologica indotta dall'HIV comincia precocemente e ,nonostante la successiva ART, non regredisce mai completamente. "Studi oservazionali hanno dimostrato dati incoraggianti che indicano potenziali benefici immunologici per una precoce ART" ha aggiunto.

Il trial SPARTAC e' stato progettato per valutare se la ART iniziata il piu' vicino possibile alla trasmissione dell'HIV puo' proteggere contro il danno immunologico indotto dall'HIV.

Un totale di 366 pazienti diagnosticati con un'infezione primaria da HIV sono stati destinati a ricevere in forma random entro 6 mesi dalla sieroconversione ART per 48 settimane, ART per 12 settimane, o nessuna terapia (nel caso,la cura standard). I partecipanti sono stati seguiti per una media di 4,2 anni.

Solo meta' del gruppo delle 48 settimane di ART ha raggiunto l'obiettivo primario (livello di CD4< 350 cellule/mm3 e inizio di ART di lungo termine) comparato con un 61% sia nel gruppo delle 12 settimane che nel gruppo di nessuna terapia.

I partecipanti che hanno ricevuto ART per 48 settimane hanno avuto un ritardo della terapia di lungo termine per una media di 65 settimane (media 17-114 settimane) piu' lunga di quelli che non hanno ricevuto terapia, indicando una ratio media di 0.63 (95% di inrervallo, 0,45-0,90; P= .01);la ART per 48 settimane ha anche conferito una media piu' alta di conteggio di CD4 di 138 cellule nei 4,5 anni. In contrasto, il ritardo della ART per il gruppo di 12 settimane non era significativamente differente da quello osservato nel gruppo senza terapia.

I ricercatori hanno anche scoperto una tendenza ad un maggiore ritardo piu' precocemente veniva iniziata la ART dopo la supposta sieroconversione (P=.09).

La ART data per 48 settimane riduceva l'HIV RNA del 0.44 log10 copie/ml a 36 settimane dopo aver interrotto la terapia comparata a nessuna terapia. Non c'e´stata nessuna differenza significativa fra i tre gruppi in termini di AIDS, morti, o gravi effetti collaterali e fallimenti virologici nella ART di lungo termine.

"In contrasto con lo studio SMART, non c'e´stato rimbalzo in Interleukina 6 e una caduta del d-dimero comparato con i livelli di base
4 settimane dopo aver bloccato la ART" ha detto Dr Fidler durante la sua esposizione. Ha aggiunto che "l'interruzione della ART nell'infezione primaria HIV non ha dimostrato prove di danno, sviluppo di resistenza farmacologica o recupero di CD4 dopo aver cominciato la ART di lungo termine."

"E' rassicurante vedere che non c'e´apparente danno nel cominciare e terminare precocemente la ART, poiche' questo regime potrebbe permetterci di trattare l'iniziale malattia acuta e quindi dare ai pazienti un intervallo libero da farmaci per un anno o due" ha detto il commentatore indipendente Myron S. Cohen, MDdell'Universita' del Nord Carolina.

" E' chiro che la ART da sola nell'HIV precoce non cambia il corso della malattia, e un intervento aggiuntivo e' necessario"ha detto Myron Cohen "Tuttavia. vediamo meno rimbalzo di HIV e un certo risparmio della funzione immunitaria" ha aggiunto.

Lo studio non e' stato sostenuto commercialmente. La Abbott ha fornito il farmaco per lo studio. Dr. Fidler e Dr Cohen hanno dichiarato di non avere relazioni finanziarie( con la societa' Abbott).














































































Rafael
Rafael

Messaggi : 814
Data d'iscrizione : 21.12.10

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.